impianto di irrigazione giardino

Impianto irrigazione: crea il tuo giardino da sogno!

Impianto irrigazione: crea il tuo giardino da sogno!

Quando pensiamo al giardino, pensiamo subito alla fatica ed al tempo speso per la cura di piante, fiori e prati.

Fortunatamente i tempi sono cambiati e le innovazioni tecnologiche ci aiutano anche in questo campo.

Un impianto irrigazione è un sistema molto valido ed efficace per avere un giardino impeccabile, dosando la quantità di acqua giusta per ogni tipologia di pianta e nel momento giusto.

Installare un impianto di irrigazione vi consentirà di evitare completamente l’annaffiatura manuale di fiori, piante e prati, apportando grandi benefici alla nostra schiena, allo stesso tempo è anche capace di regalarvi un grande risparmio economico: dosando in modo esatto la quantità d’acqua per ogni tipo di pianta, riscontrerete anche un bel risparmio in bolletta.

I principali vantaggi di un impianto d’irrigazione sono quindi tre: salute, tempo e soldi.

Le tipologie di un impianto di irrigazione

Siete già stati in un negozio di impianti di irrigazione e vi siete trovati davanti diverse tipologie, senza sapere quale scegliere?

Ve li spieghiamo subito:

Impianto di irrigazione a pioggia

Un impianto di irrigazione a pioggia, o meglio impianti di aspersione, sono strumenti che consentono di irrigare il tuo giardino e il tuo orto con una tecnica secondo cui la dispersione d’acqua avviene sotto forma di piccole gocce che imitano la pioggia.

Questa irrigazione può essere effettuata su ogni tipologia di terreno ed è composta da un impianto costruito su 4 elementi:

-Fonte irrigua, ovvero un pozzo o un canale

-Pompa

-Tubazioni o condotte

-Irrigatori

Impianto di irrigazione a goccia

L’irrigazione a goccia è una tecnica di irrigazione che somministra lentamente acqua alle piante, fiori e prati, depositandola o sulla radice della coltivazione o sulla zona del terreno contigua ad essa.

I principali componeneti degli impianti d’irrigazione a goccia sono un po’ più complessi e numerosi rispetto quelli a pioggia. Essi sono dotati di:

– Una fonte irrigua

-Una pompa che permette di spingere l’acqua dalla fonte fino alla coltura da irrigare

-Una condotta di adduzione che porta l’acqua dalla fonte al campo che dev’essere irrigato

-Un gruppo di regolazione e filtraggio che serve ad aprire e chiudere l’impianto e prevenire le occlusioni dei gocciolatori

-Un tubo di testata che scorre lungo la testata dei campi

-Ali gocciolanti: tubi in cui sono inseriti i gocciolatori, che trasportano l’acqua nelle immediate vicinanze delle piante.

In generale, un impianto di irrigazione a goccia ben progettato ed una tecnica irrigua adeguata riescono a massimizzare tutte le potenzialità dell’irrigazione.

Tra i principali vantaggi vi sono:

-Uniformità di distribuzione ed erogazione dell’acqua;

-Contenimento e minimizzazione degli sprechi d’acqua;

-La possibilità di veicolare dei particolari tipi di fitofarmaci nell’acqua irrigua, evitando che essi siano a contatto diretto con le piante o che si disperdano nell’aria;

-La possibilità di erogare dose piccole di acqua, distribuendole in modo frequente;

-La possibilità di avere un approccio deciso alla ferti-irrigazione, ossia la distribuzione dei concimi nell’acqua di irrigazione.

Verde Impianti, ditta che si occupa di servizi di giardinaggio ormai da anni, grazie alla sua esperienza pluriennale nel campo degli impianti di irrigazione, si occuperà facilmente dell’installazione degli impianti necessari per il risanamento e la manutenzione del vostro giardino.

Se desideri anche tu rilassarti e pensare agli impegni personali o lavorativi e hai un bellissimo giardino ci cui prenderti cura, lascia che sia l’impianto di irrigazione a pensarci.

come arieggiare il prato

Perché è importante arieggiare il prato?

Perché è importante arieggiare il prato?

Il prato solito a cui siamo abituati, ovvero quello coltivato a graminacee, è formato da tantissime piccole piante perenni tapezzanti, le quali si sviluppano le une vicine alle altre.

Tra di esse però cadono foglie, detriti, residui dello sfalcio che, con l’andare avanti con i mesi, formano uno strato spesso, denominato feltro.

Con l’andare del tempo, questo strato di vegetali lasciati in decomposizione, forma una barriera, difficilmente attraversabile dall’acqua e dai sali minerali apportati dall’esterno.

Per arieggiare il prato ti consiglio in primis di rimuovere questo strato di detriti con cadenza periodica, consentendo al tappeto erboso di potersi sviluppare al meglio.

Generalmente, l’operazione di arieggiare il prato avviene soprattutto in concomitanza con la risemina del prato, perchè altrimenti le nuove sementi andrebbero a cadere nel feltro e non nel terreno, sviluppandosi in modo non ottimale.

Arieggiare il prato: le tecniche per far respirare il vostro giardino

Il feltro di un prato può essere di natura diversa: se esso non è mai stato arieggiato, lo strato può anche essere spesso e ben ancorato alle piante del tappeto erboso, fino a costituire un vero e proprio tessuto.

In caso di un feltro non troppo spesso o nel caso in cui il prato sia di dimensioni  molto contenute, l’arieggiatura viene praticata con l’utilizzo di un apposito rastrello.

Si tratta in prtica di un rastrello ampio, con denti aguzzi, allungati, cilindrici e ben spaziati tra di loro.

In tal modo, appoggiandolo al terreno, esso tenderà ad affondare nel prato, ancorandosi in modo saldo allo strato di detriti che saranno facilmente portati in superficie.

In caso di feltro molto fisso o quando l’estensione da arieggiare è ampia, possiamo ricorrere ad apposite apparecchiature, denominate arieggiatrici, ovvero macchinari dotati di motore a scoppio o elettrico, formati da un rullo su cui sono fissate alcune punte lunghe, che pettinano il tappeto erboso, sollevando il feltro.

Dopo aver passato con l’arieggiatrice o con il rastrello tutto il tappeto erboso, vedremo il feltro in superficie, possiamo così procedere a rimuoverlo utilizzando un rastrello comune.

Oltre a praticare l’arieggiatura, una volta l’anno sarebbe bene scarificare il nostro tappeto erboso, ossia rimuovere il feltro e dissodare il terreno tra le zolle dell’erba. In questo modo appoggiandolo al terreno otterrai un migliore sviluppo dell’apparato radicale dell’erba.

Questa operazione avviene con un apposito macchinario che, invece che pettinare il prato come fa un’arieggiatrice, è dotato di lame affilate che incidono il terreno abbastanza in profondità.

Anche dopo aver effettuato la scarificazione è bene rimuovere tutti i detriti presenti sul tappeto erboso avvalendosi di un rastrello.

Se non sai come muoverti e non vuoi rischiare di fare ancora peggio, richiedi subito il servizio di Verde Impianti , azienda specializzata in servizi di giardinaggio da anni, è a tua completa disposizione per qualsiasi richiesta o informazione a riguardo!

manutenzione giardino a basso costo

Manutenzione giardino a basso costo? ecco come farla

Manutenzione giardino a basso costo? ecco come farla

Capita spesso che la cura del giardino sia vista come un’attività particolarmente dispensiosa.

Ma non per forza una manutenzione periodica e attenta degli spazi esterni è un impegno gravoso per le tasche, anzi, con poche e facili accortezze, un pizzico di pazienza e qualche tempo da dedicare,  è possibile ottenere degli ottimi risultati a basso costo!

Noi di Verde Impianti, vi consigliamo come migliorare la vita del vostro giardino.

A seconda della tipologia di terreno, corrisponde il nutrimento più idoneo.

E’ importante comprenderlo in quanto, in base a queste caratteristiche e ad una cura mirata, il giardino potrà garantire il meglio di sè, restare sano e consentire uno sviluppo rigoglioso di fiori, piante e alberi.

Facciamo due esempi:

Con un terreno pesante, argilloso e molto generoso nel fornire nutrimento alle piante, ha bisogno di migliorare il drenaggio e respirare di più.

Per far questo serve aggiungere della sabbia  e della composta in modo che possa attirare anche i lombrichi in grado di aumentare l’aerazione del terreno.

Al contrario, un terreno sabbioso ha poche capacità di assorbire l’acqua e di contro è molto aerato. Perciò è necessario nutrirlo con sostanze organiche e pacciame.

Manutenzione giardino a basso costo: conoscere il terreno

Da che tipo di terreno è composto il tuo giardino? non tutti sono uguali.

In base alle latitudini e alle conformazioni geografiche è possibile avere a che fare con terra sabbiosa, grassa e ricca di humus, altre invece possono essere argillose. Ognuna ha bisogno di cura e nutrimento differenti in base alle necessità che hanno e si può intervenire con dei prodotti specifici che ne risaltano le qualità.

Un metodo per riconoscere il tipo di terreno è quello di incidere un pezzetto di terra con una pala, prendere la terra sollevata e sfregarla con le mano.

Se il terreno si dissolve in fretta, la terra è soffice e sabbiosa.

Se è invece semplice da modellare e impasta poco le mani, la terra è ricca e argillosa.

Manutenzione giardino a basso costo: occhio alle erbe infestanti

Le trovi ovunque, tutti i giardini non hanno scampo.

Dovunque vi sia un pezzo di terra lasciato incolto, vi sarà un’erbaccia pronta per occuparne lo spazio.

Sono fastidiose in quanto: tolgono aria e luce al terreno indebolendolo, fanno soffrire le piante e i fiori circostanti ed esteticametne non sono il massimo da vedere.

L’unico modo per poterle eliminare consiste nell’estirpazione.

Esistono vari modi per effettuare correttamente questa operazione, senza over ricorrere ai soliti erbicidi che avvelenano solo il terreno.

Manutenzione giardino a basso costo: mantenere il giardino umido

Per fare in modo che il giardino rimanga sano e rigoglioso la regola principale è mantenerlo umido.

L’acqua è vita e il terreno, le piante e gli alberi ne hanno bisogno sempre.

Irrigare periodicamente, con cura, richeide pazienza ma previene interventi straordinari e dispendiosi.

Anche qui è possibile ottenere il giusto apporto di acqua in vari modi.

Vi consigliamo, se avete un giardino rigoglioso, di affidarvi ad una rete di irrigatori.

Questo prevede una spesa iniziale facilmente armotizzata nel tempo e permette di risparmiare anche tempo.

Manutenzione giardino a basso costo: utilizzate il pacciame

La pacciamatura è una tecnica efficace per mantenere sana enutrita la terra del nostro giardino.

Una tecnica utile in quanto scalda il terreno, lo fa respirare, previene la nascita e lo sviluppo di erbe infestanti e favorisce l’habitat per i lombrichi, essenziali per la sua salute.

La pacciamatura consiste nel ricoprire il terreno con uno strato di materiale organico (trinciatura di residui erbacei, legnosi e scarti di coltura).

Conoscevi già questi trucchi per risparmiare qualche soldo sulla manutenzione giardino?
Se non hai tempo e desideri affidarti ad un servizio professionale, Verde Impianti è il tuo giardiniere di fiducia, si prenderà cura del tuo giardino con passione e dedizione!

richiedi-preventivo giardinaggio

Giardinaggio luglio: come prendersi cura del verde in estate

Giardinaggio luglio: come prendersi cura del verde in estate

Cosa fare con il nostro giardino in piena estate? stiamo parlando dei lavori di giardinaggio luglio: quali sono i principali? su cosa dobbiamo concentrarci di più e soprattutto quali fiori e piante hanno più bisogno del nostro aiuto?

A luglio il nostro giardino è un’esplosione di colori, di profumi ma soprattutto di tanto lavoro, di cui il nostro spazio verde ha ancora bisogno.

Giardinaggio luglio: quali fare nel proprio giardino?

Luglio è un mese rovente e come noi abbiamo bisogno di acqua, anche il giardino ha bisogno di essere rinfrescato. Per questo vi consigliamo di annaffiare ogni 2-3 giorni il tappeto erboso, sia di primo mattino sia nel tardo pomeriggio, evitando così che i raggi solari possano bruciare l’erba.

Ricordatevi però di annaffiare soltanto quando il terreno è completamente asciutto le surfinie, le petunie, pervinche, gelsomini ecc… coltivate in vaso oppure nelle aiuole.

Se avete programmato un viaggio per le vostre vacanze estive, predisponete un’irrigazione automatica con il tempo e l’orario corretto per poter irrigare il tappeto erboso, le siepi, le aiuole e tutto ciò che ha bisogno di essere annaffiato!

Un altro consiglio che possiamo darvi, sempre se partite per le vacanze, è di mettere al riparo le piantine che potrebbero soffrire della troppa siccità, oppure fare uso di irrigatori ad acqua a lenta cessione: 1-2 per ogni vaso.

Giardinaggio luglio: la pacciamatura e le concimazioni

Al fine di evitare la troppa evaporazione danneggiando gli alberi, vi consigliamo di effettuare una pacciamatura intorno al tronco utilizzando erbe secche e foglie.

oppure concimare le piante utilizzando concimi liquidi mescolati con dell’acqua o con concimi granulari a lento rilascio.

CURE

  • Eliminare i fiori appassiti e i rametti secchi e cotnrollare lo stato di salute delle piante ed eventuali attacchi di parassiti e malattie fungine.
  • Effettuare tutti i trattamenti necessari;
  • Estirpare le erbace infestanti che sottraggono acqua ed elementi nutritivi dal terreno.

Giardinaggio luglio: i lavori di potatura

La potatura estiva, chiamata anche potatura verde è diversa da quella autunnale o primaverile.

La regola base della potatura consiste nel tagliare solo quando vi è un reale bisogno.

Che succede se si taglia troppo? si potrebbero perdere le sostanze nutritive perdendo così la fruttificazione.

La potatura a luglio va eseguita per le specie che hanno già fruttificato, come ad esempio il ciliegio, l’albicocco, il ribes, il lampone.

Dovremo quindi procedere eliminando tutti quei rami che hanno già fruttificato.

Giardinaggio luglio: le aiuole

Avete un’aiuola? allora sicuramente in questo momento starà traboccando di fioriture: tra le erbacee troviamo quelle di Coreopsis grandiflora, Echinacea purpurea e Rudbeckia fulgida, mentre tra le bulbose spiccano i fiori di agapanto, calla e gladiolo.

Mentre se volete approfittare di questo periodo per iniziare a riempire gli spazi vuoti delle aiuole, potete mettere a dimora le cosmee e le zinnie.

Per una corretta manutenzione, annaffiate regolarmente, una o due volte a settimana a seconda del clima e togliete le erbacce.

Volete un giardino a regola d’arte? contattate Verde Impianti e sarete soddisfatti!

giardinieri a rovigo e provincia

GIARDINIERI A ROVIGO E PROVINCIA: VERDE IMPIANTI

GIARDINIERI A ROVIGO E PROVINCIA: VERDE IMPIANTI

Se cerchi dei giardinieri a Rovigo e provincia rivolgiti a Verde Impianti, azienda di giardinaggio attiva in tutto il territorio di Rovigo, che dispone di giardinieri esperti che lavorano per enti, aziende e privati.

Verde Impianti è in grado di operare su giardini, parchi, aree verdi, intervenendo con il suo personale preparato ed attrezzato per ogni evenienza, occupandosi della potatura di alberi e siepi, della manutenzione dei giardini e delle aiuole, della falciatura dell’erba e offre inoltre l’installazione di impianti di irrigazione, progettati su misura in base alla tipologia del terreno e delle piante.

L’obiettivo di Verde Impianti è prima di tutto realizzare spazi verdi che diventeranno delle vere e proprie oasi di relax: pratiche e allo stesso tempo confortevoli e meravigliose.

Verde Impainti è composta da giardinieri a Rovigo e provincia, in modo particolare si occupa di trasformare in modo professionale il vostro giardino per renderlo finalmente lo spazio verde che desidera il cliente.

Verde Impianti avvalendosi delle più moderne tecniche pittoriche del fotoritocco digitale, esplora le possibilità artistiche del tuo giardino sia nella distribuzione dei volumi che nelle scelte botaniche da ornamento,offrendo la massima serietà e professionalità.

L’obiettivo principale di Verde Impianti è quello di creare un’ambientazione piccola o di grandi dimensioni, in armonia con la tua casa e l’ambiente circostante, al fine di realizzare un ambiente di pace e relax dove riposarsi con i propri cari.

Se cerchi dei giardinieri a Rovigo e provincia ecco cosa è in grado di fare Verde Impianti: ampi spazi, armonia, comfort, d’altronde il tuo giardino è lo spazio naturale della tua casa, perciò progettiamolo nel rispetto delle diverse esigenze individuali!

Ecco un esempio della progettazione giardini Rovigo con sviluppo planimetrico, ritocco fotografico e modellazione 3D: il tutto per far vedere al cliente il suo giardino prima e dopo gli appositi interventi di realizzazione e manutenzione delle aree verdi.

Con l’esperienza tecnica maturata e la creatività progettuale Verde Impianti trasforma ogni giardino in un angolo di paradiso per la tua casa.

Verde Impianti fornisce, con uno studio preliminare, un progetto di dettaglio per la realizzazione di spazi verdi di qualsiasi dimensione:

Attraverso software di modellazione innovativi, Verde Impianti esegue progettazione grafica planimetrica e tridimensionale. In particolare, l’elaborazione grafica a partire da una foto dello spazio da allestire permette di visualizzare un’idea, elaborarla e trovare la configurazione ottimale di progetto dello spazio verde da uno specifico punto di osservazione.

Giardinieri a Rovigo e provincia: le fasi di progettazione del giardino

Progettare un giardino richeide passione, precisione e dedizione. Ecco come Verde Impianti è in grado di realizzare il giardino che hai sempre sognato:

  • Lo studio preliminare: è fondamentale studiare bene le caratteristiche dell’area in cui si desidera intervenire;
  • La bozza del progetto: studiato il terreno e l’area del progetto, mi confronterò con te per conoscere il tuo gusto e le tue esigenze;
  • La simulazione fotografica: ora si procede alla simulazione fotografica, quella in cui potrai vedere come diventerà il tuo spazio verde, in questo modo potrai approvarlo o ppure apportare qualche modifica;
  • Il progetto definitivo.

Qualunque sia la vostra esigenza se cercate dei giardinieri a Rovigo e provincia, con Verde Impianti potete progettare il vostro giardino dei sogni in tempo reale e ottenere l’anteprima del vostro futuro giardino!

Richiedi ora i servizi di giardinaggio di Verde Impianti, giardinieri a Rovigo e provincia.