Il giardinaggio migliora l’umore e il benessere ed ecco perché

Il giardinaggio migliora l’umore e il benessere ed ecco perché

E’ stato confermato da uno studio dell’Università dell’Alabama, pubblicato poi dal Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics: dedicarsi ad attività come il giardinaggio porta benefici sia a livello fisico che psicologico, facendo consumare più frutta e verdura.

Secondo lo studio coordinato da Wendy Demark-Wahnefried, chi si occupa di un orto o di giardinaggio, oltre che a raggiungere una gratificazione personale (aiutando a livello psicologico), avrebbe benefici anche a livello di miglioramento della dieta e un aumento nell’attivitò fisica.

Per condurre questo studio, i ricercatori hanno scelto 42 persone uscite sane e salve da un cancro e la metà partecipare ad un programma di giardinaggio di un anno.

I partecipanti avevano un’età pari o superiore ai 60 anni e ricevuto una diagnosi di tumore localizzato in fase intermedia o iniziale e con alte probabilità di sopravvivenza.

Il giardinaggio che migliora il benessere: L’ESPERIMENTO

Per l’esperimento, alla metà delle persone scelte per dedicarsi all’attività di giardinaggio, è stato procurato tutto l’occorente indispensabile per curare ben tre orti stagionali.

Prima e dopo l’esperimento, i ricercatori hanno valutato fattori come: la dieta, test su forza ed equilibrio ed esami del sangue con marcatori di stress e salute in generale.

Ma non solo, a tutti i partecipanti sono state sottoposte una serie di domande misurando i livelli di stress, qualità di vita e stato mentale.

Il giardinaggio che migliora il benessere: I RISULTATI DELL’ESPERIMENTO

Cosa si è scoperto alla fine dell’esperimento? alla fine i ricercatori dell’Università, hanno scoperto che la metà che si dedicava al giardinaggio stagionale, mediamente mangiavano una porzione di frutta e verdura in più al giorno.

Dalle analisi del sangue inoltre è emersa una presenza di livelli più bassi di marcatori di stress.

In conslusione

Tra la metà delle persone che si dedicavano all’orto, il 91% ha aderito al programma, il 70% ha considerato l’esperienza “eccellente” e l’85% ha affermato che sarebbe disposto a farlo ancora una volta.

“Ai pazienti che sopravvivono a un cancro, soprattutto quelli più anziani, cerchiamo di consigliare un cambiamento verso uno stile di vita più sano”, dice Demark-Wahnefried. “Possiamo esortarli ad andare in palestra o a mangiare meglio, ma vorremmo qualcosa che sia gratificante a lungo termine. Con il giardinaggio abbiamo centrato questo obiettivo”.

Il giardinaggio migliora l’umore, Verde Impianti migliora il tuo giardino

Per prenderti cura del tuo giardino devi prima avere una buona base: Verde Impianti nasce dall’esperienza diretta sul campo affiancata ad una continua formazione e ricerca di moderne e innovative tecniche di progettazione, realizzazione e manutenzione di opere a verde.

Si eseguono progettazione, realizzazione e manutenzione del verde di ogni forma, dal terrazzo al piccolo giardino, al parco, alle aree verdi commerciali.

Per progettare e realizzare al meglio il tuo giardino o parti di esso, rivolgiti alla passione di Verde Impianti!

Giardino ecosostenibile: come risparmiare in modo creativo

Giardino ecosostenibile: come risparmiare in modo creativo

Non tutti possono godere di un privilegio come il giardino.

C’è chi è nato in una casa con giardino e chi invece è riuscito a comprarsela, oppure ancora c’è chi si è “arrangiato” creandosi un piccolo spazio verde tutto suo in un angolo della casa o anche sul terrazzo.

Vuoi creare anche tu il tuo spazio verde senza dover  spendere cifre esagerate? basta solo qualche piccolo accorgimento e potrai creare il tuo giardino ecosostenibile!

Per iniziare è opportuno valutare la superficie che hai a disposizione. Di quanti metri quadri puoi usufruire? le piante ci stanno?

Per questa fase iniziale è necessaria una progettazione. In questo Verde Impianti può aiutarti grazie alle sue conoscenze e ai suoi strumenti, nel trasformare il tuo giardino o il tuo spazio in un bellissimo spazio verde.

Giardino ecosostenibile: quali sono le piante giuste?

Dopo aver fatto tutte le verifiche iniziali per progettare il giaridno.

Per garantirti un miglior risultato senza spendere troppo nella manutenzione, scegli delle piante a seconda del clima e del terreno nella tua zona.

Così facendo, le piante non richeideranno molta acqua e non dovrai dedicargli cure particolari come, invece potrebbe essere indispensabile selezionando piante diverse come quelle tropicali.

Per avere il massimo daltuo giardino ecosostenibile (se ne hai la possibilità), prendi in considerazione anche la piantumazione di alberi da frutto, con un occhio sempre attento al clima che caratterizza la tua zona.

E’ importante collocarle nel posto giusto, per far in modo che possano usufruire di una corretta esposizione alla luce del sole, con la giusta quantità d’acqua.

Giardino ecosostenibile: quale metodo di irrigazione utilizzare?

Uno dei costi più notevoli nella manutenzione del giardino è data proprio dall’acqua utilizzata per annaffiare le piante.

Come risparmiare? vi sono diverse soluzioni come le cisterne di raccolta: contenitori che hanno la funzione di raccogliere l’acqua piovana per poi utilizzarla quando necessario.

Il metodo di irrigazione va spesso progettato insieme al giardino, proprio perchè altrimenti l’estetica ne soffrirebbe, perciò conviene interrarla anche per una questione di spazio.

Per quale impianto di irrigazione optare? noi vi consigliamo l’irrigazione alla goccia, sistemi che dosano l’acqua in modo uniforme.

Rispetto ai classici sistemi di irrigazione, questo rappresenta una scelta economica ed ecologica in quanto si evitano gli sprechi ma si ha l’opportunità di automatizzare l’inaffiatura anche quando non si è a casa.

Il metodo di irrigazione a goccia è ideale sopratutto per le piante in vaso e le aiuole ed è semplice da installarlo anche da soli.

Giardino ecosostenibile: il riciclo creativo

Per rendere ancora più bello il tuo giardino, un’alternativa salva euro è il riciclo creativo, grazie a cui si possono utilizzare oggetti di scarto realizzando abbellimenti unici ed originali.

Ad esempio, perchè non realizzare dei vasi fai da te invece di comprarne di nuovi?

O perchè no, puoi riciclare una cassetta della frutta ed utilizzarla come contenitore per le tue piante.

Arreda l’esterno con il riciclo creativo: puoi utilizzare il pallet o dei tronchi di legno. Basta un po’ di creatività ed avrai realizzato un giardino originale, bello ed ecosostenibile senza aver speso una fortuna!

Progetta e realizza il tuo giardino con Verde Impianti: maniaci del dettaglio e appassionati dalla terra, dedichiamo anima e corpo ad ogni singolo progetto per renderlo il più unico possibile.

come fare un giardino

Come fare un giardino: i 6 passi per l’Eden

Come fare un giardino: i 6 passi per l’Eden

Hai la fortuna di avere una casa con del grande spazio verde ma non sai come fare un giardino da zero? In questo articolo, ti spiegherò come, avere un bel giardino, in buono stato, è un biglietto da visita non da poco e cercare di tirar fuori un’idea di ricercatezza e attenzione per il dettaglio.

Inoltre, esso regala a chi lo possiede, momenti di serenità e relax da trascorrere in solitudine o compagnia.

Sapere come fare un giardino non è difficile, basta seguire alcuni consigli pratici, dedicandosi con costanza e passione alla sua cura e al suo ordine, mantenendolo rigoglioso e verde tutto l’anno.

Ecco i 6 passi per sapere come fare un giardino all’altezza di un giardino Eden

1. Come fare un giardino: scegliere il giusto tipo di erba

Per il vostro giardino potete optare diversi tipi di erba come, ad esempio, l’erba alta tipica delle aiuole, oppure il classico tipo all’inglese, ossia rasato e liscio.

La maggior parte delle specie erbacee da giardino, fanno parte della famiglia delle graminacee che vivono bene al caldo e alla siccità.

La posa è inoltre in grado di resistere a situazioni di alta umidità, offrendo uno stupendo manto erboso verde scuro e rigoglioso per tutta la durata dell’anno.

2. Come fare un giardino: sai come piantare?

Per abbellire e arredare il vostro giardino, scegliete piante di vario aspetto, sia verdi che fiorite.

Prima di iniziare a piantare qualsiasi pianta, occorre prendere in esame alcuni aspetti preliminari come lo spazio a disposizione, l’esposizione del giardino, le condizioni climatiche, il tipo di terreno e l’illuminazione.

Potete scegliere piante arbustive, sempreverdi, rampicanti e fiorite. Ma oltre ai propri gusti, ricordatevi che è importante conoscere e capire quali sono le piante più idonee per crescere e proliferare nel proprio spazio verde.

3. Come fare un giardino: sai come tagliare?

Per rinforzare un giardino e mantenerlo resistente, è importante saper tagliare.

Un taglio regolare è importante in quanto infittisce il prato.

Per la tecnica del taglio, è consigliabile tagliare l’erba poco e spesso invece che tutto in una volta.

Ad ogni taglio è opportuno cambiare schema e direzione, altrimenti lo stelo verrà spinto sempre nella stessa direzione.

Ad ogni taglio vi consigliamo di accorciare lo stelo di metà o due terzi, fino ad una lunghezza di 5 cm.

A metà estate invece, lasciate l’erba un po’ più alta, in modo che resista meglio ai periodi di siccità.

4. Come fare un giardino: usa il concime

Una volta tagliata l’erba, avete sottratto nutrimento al prato: al fine di ottenere la massima crescita, dovrete restituire il nutrimento.

A questo proposito, all’inizio della primavera, sarà necessario concimare il prato ogni quattro o cinque settimane con sostanze come azoto, potassio e fosforo

La quantità a cui dovrete attenervi è indicata in modo dettagliato sulle confezioni.

5. Come fare un giardino: una corretta irrigazione

Per contribuire alla rigogliosità e al colore brillante del vostro prato, è essenziale l’irrigazione che varia in base alla termperatura e all’umidità.

L’irrigazione è necessaria quando il vostro giardino assume un colore grigio-blu e le foglie della pianta iniziano ad arricciarsi o appassiscono.

Nel caso di un prato nuovo, sarà opportuno irrigarlo una volta al giorno in modo che i semi possano germogliare, formandosi un buon apparato radicale.

Al giorno d’oggi esistono sistemi automatizzati chiamati irrigatori con cui può essere programmata l’irrigazione giornaliera.

6. Come fare un giardino: eliminare le erbacce

E’ arrivato infine il momento di rimuovere le erbacce. Potete rimuoverle utilizzando strumenti meccanici o con uno scarificatore manuale: uno strumentoper ostacolare ed evitare la crescita delle erbacce.

E’ bene estirpare quanta più radice possibile, impedendo la ricrescita della pianta.

Se le erbacce avranno invaso il prato, sarà opportuno considerare l’utilizzo di diserbanti.

Vuoi dare vita ad un giardino con la mano di veri esperti? il team di Verde Impianti, con tutti i suoi attrezzi professionali, è a tua disposizione per creare un vero e proprio giardino Eden!