ristrutturazione giardino

Ristrutturazione giardino: i passi per pianificarlo da zero

Ristrutturazione giardino: i passi per pianificarlo da zero

Il giardino è una parte importante della casa, è quello che ci permette di goderci di meravigliosi momenti di relax, estraniandoci dal caos della città, ma rimanendo comunque all’esterno.

Ogni giardino è diverso dall’altro. Non si tratta solo delle dimensioni e della forma.

Sono molte le caratteristiche che influiscono sul risultato finale. Per prima cosa il contesto ambientale in cui è inserito.

Che si tratti di un piccolo giardino di città o di un giardino immerso nel verde della campagna, l’ambiente influenza la scelta delle piante che lo andranno a comporre.

L’insieme di tutti gli elementi che compongono il giardino, deve formare un’armonia affinché il giardino possa essere un luogo in cui riposare la nostra mente ed allo stesso tempo pratico e facile da mantenere.

Le 7 caratteristiche principali per la ristrutturazione giardino

Il contesto ambientale e il quadro naturale circostante: è consigliabile armonizzarsi alla vegetazione autoctona, oltre che nella scelta delle piante, anche dei materiali.

Il clima e l’esposizione: i principali fattori climatici da prendere in considerazione sono il rigore e la durata dell’inverno, l’intensità del sole in estate, la forza e la direzione deiv enti, la piovosità e la quantità delle precipitazioni, anche nevose, e l’umidità. Anche la struttura del territorio, collinare o pianeggiante, influenza notevolmente il clima. Potrebbe essere necessario pensare a degli arbusti o muri per modificare l’influenza del vento.

Dimensione, forma e campo visivo del giardino: i giardini dalle dimensioni importanti possono essere pensati per “zone”, mentre i giardini più piccoli potrebbe essere utile limitare le piante alla zona perimetrale. In entrambi i casi devono essere valutati il paesaggio e la presenza di eventuali scorci interessanti da incorniciare e valorizzare.

Giardino da ristrutturare o giardino di nuova creazione: nel primo caso dev’essere valutata la salute degli alberi e arbusti esistenti, che possono essere sottoposti a potatura o necessariamente rimossi se a rischio di crollo. Se il giardino è nuovo dev’essere verificata la composizione del terreno, affinché sia presente uno strato di almeno 30-40 cm di terra “buona” e non di detriti da costruzione, come accade spesso.

Budget disponibile: l’investimento per la creazione di un giardino dev’essere preventivato, per aver il miglior risultato possibile, in base alle risorse economiche disponibili e per non rischiare di lasciare delle parti incompiute. Da valutare anche il budget annuale per la manutenzione e anche per l’investimento di un impianto di irrigazione interrato.

Le esigenze e i gusti del proprietario: le esigenze nella fruibilità di un giardino cambiano a seconda che ad utilizzarlo sia una famiglia con bambini piccoli, piuttosto che una coppia di anziani, o persone con disabilità o in presenza di animali. Diverse esigenze derivano poi anche dalla disponibilità di tempo che volete dedicare alla cura del giardino, sia nel caso che si tratti della vostra casa principale che di una casa di villeggiatura.

Come sicuramente avrete ben capito è evidente che la progettazione del giardino non può essere improvvisata, al contrario, ha bisogno di un attento studio e di una discreta conoscenza delle varietà vegetali, così come di alcune basi per il giardinaggio.

progettazione giardini rovigo progettazione giardini rovigo

Qualunque sia la vostra idea di ristrutturazione giardino, con Verde Impianti potete progettarla ed individuare in tempo reale l’esatta forma e lo stile adatto al vostro giardino, per vederlo infine realizzato!

Richiedi il servizio di progettazione giardini e valorizza il tuo verde con Verde Impianti!

Lascia un commento