lavori di giardinaggio di marzo

Giardinaggio di marzo: accogliamo così la Primavera!

Giardinaggio di marzo: accogliamo così la Primavera!

A marzo, tutto è pronto per accogliere la Primavera, la stagione in cui la natura rinasce e ci regala colori e profumi unici e indimenticabili!

La stagione sta per esplodere e così anche le tue piantea marzo dovrebbero essere pronte per riuscire ad affrontare questo eprioso dell’anno.

Giardinaggio di marzo: quali sono i principali lavori da fare?

  • Seminare le piante ornamentali: le piante ornamentali si seminano proprio in questo periodo dell’anno. Per poter seminare dovrai preparare il terreno con un concime ad hoc. Chi ha a disposizione solo qualche vaso nel balcone, dovrebbe iniziare a pensare fin da ora di riempire di terra e concime i vasi.
  • Potare le piante che ne hanno bisogno: potare le piante che sono presenti da molto tempo è obbligatoria nei lavori in giardino di marzo. La sola eccezione va fatta per le piante che fioriscono in primavera, che andranno poi potate con l’inizio dell’autunno.
  • Riporre a dimora i germogli: se con il freddo hai travasato alcune piante, ora è arrivato il momento che le piantine ritornino in pieno campo, per crescere sane e forti.
  • Raccogliere le piante che hanno portato frutto:  agrumi e alcuni tipi di piante portano frutto proprio in questo periodo dell’anno.

Giardinaggio di marzo: la potatura

Tra tutti i lavori di giardinaggio da eseguire a marzo, quelli di potatura sono tra i più delicati.

La potatura deve essere mirata tutto l’anno ma è proprio in questo mese che si fanno i lavori più importanti.

Presta maggiore attenzione soprattutto a quelle piante che saranno nel loro aspetto migliore in estate e a pinante ornamentali come le rose, che dovranno essere pronte prima dell’arrivo dei primi germogli.

Per svolgere questi lavori dovrai dotarti di pazienza e di tutti gli strumenti del caso.

Le piante che necessitano di una potatura più vigorosa, soprattutto se parliamo di siepi, sono: l’alloro, la fotinia e il lauroceraso.

Per darti una mano con i rami secchi, ricorda che devi partire dall’interno verso l’esterno. Oltre a tagliare i rami che risultano morti, dovrai tagliare anche i rami interni, che sono quasi attaccati e che possono creare dei grovigli.

La potatura è fondamentale per un corretto sviluppo della pianta, anzi: innesta una nuova crescita, più rigogliosa e più bella. Inoltre, se la pianta non è potata adeguatamente, si rischia di formare delle erbacce e che gli insetti nocivi abbiano un habitat stabile in cui diffondersi.

Ricorda invece che le piante da frutto, devono essere potate subito dopo la raccolta: in quel momento è più facile riconoscere quali sono le parti delle piante non produttive e, di conseguenza, estirpare quelle piante che creano problemi nel tuo giardino.

Giardinaggio di marzo: cosa si semina?

In questo periodo che precede la primavera, potrai dedicare del tempo per seminare di nuovo le piante.

Dopo aver eliminato erbacce e piante marcie, il tuo compito sarà quello di preparare il terreno per la semina.

Per farlo, travasa le piante prendendoti cura delle radici. Ora dovrai smuovere per bene il terreno, curandoti di inserire diverse tipologie di fertilizzanti, perchè ogni pianta necessita di un nutrimento specifico.

Al fine di ottenere deirisultati ottimali, utilizza il concime organico (letame), ma anche concimi che abbiano minerali essenziali per lo sviluppo delle tue piante, come ad esempio il fosforo, l’azoto e il potassio.

Prima di seminare ricordati di togliere eventuali pietre e inumidire il terreno.

Il terreno però non dev’essere completamente bagnato, altrimenti rischierete di formare del marciume localizzato.

Richiedi la mano di un esperto, e prenditi cura dei tuo giardino a febbario con Verde Impianti!