Controllo impianto di irrigazione

Controllo dell’impianto di irrigazione

Controllo dell’impianto di irrigazione

E’ tempo di far ripartire l’impianto di irrigazione? prima, fai i controlli opportuni delle parti coinvolte in modo da evitare malfunzionamenti, perdite d’acqua e danni di ogni tipo.

Controllo dell’impianto di irrigazione: la centralina

La prima operazione è il controllo del cuore dell’impianto di irrigazione, la centralina.

All’interno vi sono le pile che permettono di mantenere la memoria remota nel caso in cui la corrente elettrica venga a mancare, in questo modo non si perde la programmazione del sistema e non si corre il rischio, in particolare durante i periodi di assenza da casa.

Se le batterie durante l’inverno non fossero state tolte, devono essere sostituite con pile nuove, curando di pulire l’alloggiamento in caso quelle vecchie si fossero ossidate.

Controllo dell’impianto di irrigazione: le tubature

Essendo zone in cui la temperatura in inverno scende sotto lo zero, è opportuno controllare anche le tubature, verificando che l’impianto non abbia riportato danno da gelo.

Infatti se non dovesse essere svuotato in modo adeguato, l’acqua gelata potrebbe creare delle crepe nei tubi e/o rendere labili le connessioni tra i setti di giunzione.

Per verificare, si fa affluire l’acqua in tutto il sistema senza metterlo in azione e si attende circa 24-48 ore osservando se il contatore dell’acqua, girando, segnali possibili rotture.

A seconda dell’entità di un’eventuale perdita si deciderà se sistemarla o se lo spreco sia tollerabile per la stagione in arrivo, sia da un punto di vista etico che economico.

Controllo dell’impianto di irrigazione: gli irrigatori

Dopo aver esaminato la struttura generale, ci si potrà dedicare ai singoli irrigatori a spruzzo, ideali per il giardino.

La loro pulizia dev’essere eseguita almeno una volta all’anno e se non si fosse provveduto in autunno, sarà meglio farlo adesso, prima di far ripartire il sistema.

Valutate bene se, rispetto alla stagione precedente, sono state messe a dimora delle nuove piante che potrebbero ostacolare il percorso degli irrigatori a spruzzo.

Nel caso vi siano degli ostacoli, alzate il getto dell’irrigatore, con la consapevolezza però che la traiettoria sarà meno precisa.

Una volta valutati questi aspetti sarete pronti per smontare gli irrigatori ed eseguire la pulizia.

Come si pulisce un impianto di irrigazione?

Gli irrigatori a molla dovranno essere aganciati dal sistema ed estratti per la pulizia dei componenti singoli. Come prima cosa svitate la ghiera superiore di protezione, sarà poi possibile procedere alla rimozione dei detriti di sabbia, polvere e terra attraverso un risciacquo con acqua calda.

A questo punto dovrete estrarre il filtro sciacquandolo con acqua calda e trattato, insieme ai componenti più interni dell’erogatore. Basterà metterli in una soluzione di aqcua e aceto lasciandoli riposare per una mezza giornata.

Problemi con il tuo impianto di irrigazione? non esitare a contattare gli esperti di Verde Impianti!

impianto di irrigazione giardino Rovigo

Impianto di irrigazione giardino: meglio interrato o fuori terra?

Impianto di irrigazione giardino: meglio interrato o fuori terra?

Possedere uno spazio verde e poterlo sfruttare in diversi modi e di cui disporre a proprio piacimento è un lusso che non tutti hanno.

E’ vero anche che, oltre ai diversi vantaggi che può offrire un giardino, bisogna considerare anche gli oneri che il suo mantenimento e la sua cura comportano.

Per mantenere il giardino sempre in ordine e rigoglioso, dovrete togliere le erbacce, tagliare il prato, concimare, potare siepi e piante, seminare, raccogliere le foglie e, di tanto in tanto, soprattutto nei periodi di maggior siccità, dovrete annaffiare.

A meno che non assumiate un giardiniere a tempo pieno, per liberarvi dell’incombenza di bagnare, vi consigliamo di pensare all’installazione di un impianto di irrigazione giardino che, se automatizzato, è molto utile anche in tutti quei casi in cui vi assentiate da casa per lunghi periodi di tempo.

Impianto di irrigazione giardino: fuori terra, interrato o a goccia?

L’installazione di un impianto di irrigazione artificiale, permette di disporre, in ogni stagione, dell’acqua necessaria per far crescere rigoglioso il vostro orto o il vostro giardino.

In generale, si distingue tra quelli realizzati a goccia, quelli fuori terra e quelli interrati.

Si possono considerare sistemi di irrigaizone fuori terra, un po’ tutti i dispositivi atti ad annaffiare, partendo dal classico tubo con lancia o pistola nella parte terminale.

Quando però parliamo di impianto, abbiamo a che fare con qualcosa di più complesso, formato da tubi, raccordi e più terminali in erogazione, ciascuno collegato ad un’unica centralina, programmabile ed azionabile con un semplice gesto.

Un sistema di tipo interrato invece presenta il grande vantaggio, rispetto alle tipologie fuori terra, di scomparire alla vista e non ostacolare in nessun modo, rivelandosi inoltre un ottimo metodoper bagnare con comodità, valorizzando e sfruttando al massimo ogni cm disponibile.

Per entrambi i casi, i singoli irrigatori possono essere di vario tipo: statici o a pioggia, rotanti, battenti, ad intermittenza oppure oscillanti o goccia a goccia.

La scelta dipende poi dalla forma e superficie da annaffiare.

Sia per gli impianti interrati che per quelli fuori terra, la comodità rispetto al rpendere una canna in mano e mettersi ad annaffiare è innegabile: molte persone ricorrono al loro utilizzo per i balconi e le fioriere.

Inoltre, nella maggior parte dei casi, si ha a che fare con elementi programmabili: ciò permette di avere maggior cura del proprio giardino, che crescerà rigoglioso restando sempre verde, anche quando vi assentate per lunghi periodi, evitando sprechi d’acqua.

Come installare l’impianto di irrigazione?

Per installare l’impianto di irrigazione giardino in modo adeguato però, è necessario l’intervento di un esperto che sappia dove il vostro giardino ha bisogno di irrigazione e soprattutto ogni quanto.

Verde Impianti, ditta che si occupa di servizi di giardinaggio ormai da anni, grazie alla sua esperienza pluriennale nel campo degli impianti di irrigazione, si occuperà facilmente dell’installazione degli impianti necessari per il risanamento e la manutenzione del vostro giardino.

Se desideri anche tu rilassarti e pensare agli impegni personali o lavorativi e hai un bellissimo giardino ci cui prenderti cura, lascia che sia l’impianto di irrigazione a pensarci.

Come funziona un impianto di irrigazione a goccia?

Come funziona un impianto di irrigazione a goccia?

Un impianto di irrigazione a goccia serve per somministrare la giusta quantità d’acqua ad ogni singola pianta solo quando e dove serve, ecco il concetto principale.

Potremmo definirla l’irrigazione perfetta: frequente, con una quantità di acqua sempre calibrata in base alle esigenze della pianta, senza troppi sprechi, mantenendo il terreno ossigenato e favorendo lo sviluppo ottimale delle piante.

E’ molto più semplice di quello che sembra, realizzare un impianto su misura, piccolo o grande, per ogni diversa necessità.

Il punto iniziale del sistema è la centralina per l’irrigazione programmata: consente di stabilire in modo personalizzato quantità e frequenza delle irrigazioni giornaliere.

Da questa centralina l’acqua viene diffusa ai gocciolatori e ai microirrigatori, i quali garantiscono sempre un flusso continuo e preciso.

Inoltre, i gocciolatori sono regolabili per riuscire a dosare la giusta quantità di acqua in base alle diverse necessità delle piante e della natura del terreno.

Impianto di irrigazione a goccia: quanto irrigare?

Fate attenzione: irrigare troppo o al contrario troppo poco, può provocare seri danni.

Grazie alla versatilità dell’irrigazione a goccia il problema è risolto al meglio: basta rispettare le giuste modalità di irrigazione, in base al tipo di terreno, alla pianta e al clima.

Ecco una tabella esplicativa:

frequenze-irrigazione

Impianto di irrigazione a goccia e le piante in vaso

Avete piante in vaso? l’irrigazione a goccia è una soluzione unica per esigenze anche molto diverse, a seconda del tipo di pianta  risolvendo problemi causati da eventuali spostamenti e risistemazioni dei vasi nell’ambiente.

Infatti, possiamo creare una o più linee di irrigazione con tempi diversi e intensità di somministrazione diversa. Basta dotarle di gocciolatori con caratteristiche “mirate”.

Impianto di irrigazione a goccia per l’orto e la serra

Per chi possiede un’orto, sa bene che le esigenze sono diverse.

Piante come i pomodori, con un rapporto delicato con l’acqua, hanno la possibilità di essere irrigate con i gocciolatori, evitando perciò il rischio di ristagni i quali possono causare funghi.

Insalata e i terreni appena seminati, consigliamo di annaffiarli dall’alto con micronebulizzatori, producendo così una pioggia sottile, molto simile a quella naturale.

Impianto di irrigazione a goccia per le aiuole e il prato

Questo sistema a goccia e la microirrigazione, donano un’estrema varietà varietà di soluzioni specifiche per ogni pianta e area interessata.

– Per fiori, piante e arbusti sono perfetti i microirrigatori a 90, 180 e 360 gradi, così come i gocciolatori a portata variabile o autocompensanti.

– Per superfici strette e lunghe come ad esempio delle bordure, utilizzate microirrigatori a striscia.

– Per superfici piccole o fiori delicati consigliamo i micronebulizzatori e la loro pioggia fina e delicata.

– Per superfici importanti come aiuole o porzioni di prato sono molto utili i microirrigatori a 360 gradi.

 

Per la giusta irrigazione del tuo giardino, dei tuoi fiori e delle tue piante, chiedi l’assistenza dello specialista dei giardini Verde Impianti e vai sul sicuro proteggendo la natura di casa tua!

come realizzare un impianto di irrigazione

Come progettare al meglio un impianto di irrigazione

Come progettare al meglio un impianto di irrigazione

L’acqua è un bene prezioso per noi, così come per il nostro giardino.

Un’irrigazione interrata razionalizzata e costante, renderà il nostro giardino più bello e vitale, ma soprattutto, non dimentichiamoci che un impianto di irrigazione ci aiuterà quando saremo fuori casa.

Un impianto di irrigazione ben progettato, fa in modo che il prato si mantenga sano, robusto e fitto per tutta la durata dell’anno.

La maggior parte dei semi per prato, hanno una precisa esigenza idrica che, se viene a mancare, è causa per il nostro giardino di stress, ingiallimenti e diradamenti.

Attenzione però, anche un eccessiva irrigazione, realizzata con un impianto mal progettato o mal regolato può essere la causa di danni connessi all’insorgenza di malattie fungine.

Per progettare un impianto vi consigliamo di rivolgervi a degli esperti del settore come Verde Impianti.

Per avere un impianto in grado di irrigare in maniera corretta ogni suo punto, è necessario valutare le seguenti variabili:

-Dimensione e forma del giardino influenzano il numero di irrigatori e la loro posizione;

-Pressione e portata della rete idrica influenzano il numero di irrigatori che possono funzionare contemporaneamente su una linea;

-Il consumo idrico degli irrigatori influenza a sua volta le caratteristiche della linea di irrigazione.

Un impianto di irrigazione moderno, è sempre dotato di una centralina di controllo che permette una programmazione precisa dei turni e della durata di irrigazione.

Perché installare un impianto di irrigazione?

Con l’installazione di un impianto di irrigazione, potrai godere di numerosi vantaggi, tra cui:

– Possibilità di programmarlo regolarmente negli orari in cui desideriamo irrigare il nostro giardino.

– Installarlo nelle zone in cui ha maggiormente bisogno di irrigazione.

Riduce i consumi d’acqua in quanto siamo noi a decidere quando e dove irrigare il giardino.

Ti rilassa: non devi più pensare a tornare a casa di fretta per innaffiare le piante e il giardino, ci pensa lui a farlo per te, soprattutto quando non sei a casa.

Risparmio economico: Risparmiando sia tempo che acqua, avrete di conseguenza anche un risparmio economico notevole che vi consentirà di ammortizzare il costo dell’impianto.

Come installare l’impianto di irrigazione?

Per installare l’impianto di irrigazione in modo adeguato però, è necessario l’intervento di un esperto che sappia dove il vostro giardino ha bisogno di irrigazione e soprattutto ogni quanto.

Verde Impianti, ditta che si occupa di servizi di giardinaggio ormai da anni, grazie alla sua esperienza pluriennale nel campo degli impianti di irrigazione, si occuperà facilmente dell’installazione degli impianti necessari per il risanamento e la manutenzione del vostro giardino.

Se desideri anche tu rilassarti e pensare agli impegni personali o lavorativi e hai un bellissimo giardino ci cui prenderti cura, lascia che sia l’impianto di irrigazione a pensarci.

Save

Save