La Lavanda in terrazzo e giardini

Il blu che aiuta, dalla lavanda tanta bellezza e benessere.
Le spighe fiorali con i minuscoli fiori ancora chiusi si raccolgono tra maggio e agosto.
I rametti si legano alla base e si appendono a testa in giù in luogo aerato e ombreggiato.
Quando sono ben secchi, si staccano foglie e spighe e si conservano in vasi di vetro.

La Lavanda placa il mal di testa, allevia i raffreddori.
Il linalilacetato è la sostanza responsabile del tipico profumo di lavanda.
Svolge la sua funzione anche a partire dai fiori essiccati.

 

Estate in salute con i fiori

Con i giorni caldi, le piante e i fiori sembrano raccogliere tutte le loro energie in fioriture e fogliame spettacolare.

Chiunque abbia a disposizione anche solo un fazzoletto di spazio all’aperto, un balcone o un piccolo giardino, può permettersi di coltivare fiori utili per la salute, da raccogliere e conservare per tisane e infusi, per usi terapeutici e cosmetici o anche solo per ottime bevande ghiacciate dalla forte efficacia anti caldo.

La malva dai fiorellini lilla – La farmacopea popolare è oggi confermata dalle ricerche scientifiche, che riconoscono a questo fiore robusto e generoso anche per la cura dei fastidi di origine digestiva e intestinale, nonché per calmare l’irritabilità.

Fiori di tiglio per calmare il nervosismo – il tiglio è un’essenza ideale per calmare i nervi e favorire il riposo anche nel caso dei bambini.

Tiglio, lavanda, calendola, passiflora, biancospino, gelsomino, melissa sono fra i tanti rimedi che offrono sollievo dalla sensazione di ansia e non hanno controindicazioni. Possono essere impiegati per bevande dissetanti, con ghiaccio e miele anche per i bambini e anziani.